Panettone Olio Extravergine d'oliva
Ricette

Panettone all’ Olio d’ Oliva, Arriva il Natale !

Posted On Dicembre 1, 2018 at 12:00 am by / No Comments


Panettone Olio Extravergine d'oliva

Il panettone è una delizia per il nostro palato ed è indispensabile sulle tavole di Natale. Prepararlo a casa usando dell’olio extravergine di oliva al posto del butto, avrai un dolce molto più genuino e sicuramente più buono. Ovviamente, l’opera richiederà un po’ di tempo e di tranquillità, ma il risultato vale lo sforzo! La ricetta che troverai qui spiega nel dettaglio come muoversi e dà piccoli suggerimenti per non cadere nelle reti che possono danneggiare l’ottima riuscita del tuo panettone fatto in casa.

Non ci resta che metterci all’opera !


Panettone all’olio di oliva e i sui benefici

Vantaggio fondamentale di questa ricetta è la sostituzione del classico burro con l’olio di oliva: un beneficio non tanto in termini di calorie (dato che entrambi sono abbastanza calorici: 10 grammi forniscono rispettivamente 90 e 75 calorie), quanto in termini di benefici nutrizionali.

Il burro, infatti, è ricco di colesterolo (250 mg per 100 g) e acidi grassi saturi, che se consumati in eccesso possono rappresentare un fattore di rischio per la manifestazione di malattie cardiovascolari, obesità e tumori.

L’olio extravergine di oliva, invece, è ricco di polifenoli e vitamina E ad effetto antiossidante che contrastano i radicali liberi e apporta acidi grassi monoinsaturi, soprattutto l’acido oleico, in grado di far diminuire il livello di colesterolo cattivo (LDL) nel sangue e di far aumentare invece quello buono (HDL). Ecco perché può essere definito il miglior grasso da condimento, da utilizzare quotidianamente in un’alimentazione sana, ovviamente dosandolo in modo corretto.


Ecco la ricetta del Panettone all’olio di oliva

Ingredienti per 500 g di panettone

  • 250 g di farina 00
  • 150 g di farina manitoba
  • 50 g di zucchero di canna
  • 70 g di olio extravergine d’oliva
  • 4 tuorli d’uovo
  • 160 ml di acqua
  • 40 ml di latte
  • 1 cucchiaino di sale
  • 70 g di arancia candita
  • 3 cucchiai da colazione di miele
  • 70 g di cedro candito
  • 4 albicocche secche (opzionali)
  • 70 g di uvetta
  • 1 bustina di vaniglina
  • scorza di limone
  • scorza di arancia
  • 20 g di lievito madre in polvere (oppure 6 gr. di lievito di birra fresco)

Procedimento

  1. La sera prima preparare il lievito sciogliendo 10 g di lievito madre in polvere in 80 g di acqua leggermente tiepida e impastare con 150 g di farina 00 in un contenitore, oppure direttamente nella ciotola dell’impastatrice da usare per lavorare l’impasto
  2. Chiudere con la pellicola e lascir lievitare vicino ad una fonte di calore. In alternativa, metterlo in forno al minimo in modalità statica per un tempo di 3 ore: in questo modo, raddoppierà di volume
  3. Unire al lievito tutti gli ingredienti contemporaneamente: 100 g di farina 00 e 50 g di farina manitoba, gli altri 10 g di lievito madre sciolti in 80 ml di acqua tiepida, 2 tuorli, 35 g di olio e infine 25 g di zucchero
  4. Impastare ad una velocità minima con la frusta K. Dopo un paio di minuti fermare l’impastatrice e, con una spatola, raccogliere e mescolare l’impasto che rimane attaccato ai bordi della ciotola. Impasta per altri 2. Coprire di nuovo con la pellicola e rimetterla a lievitare in forno. Ancora 3 ore e l’impasto sarà raddoppiato
  5. Riprendere la ciotola e grattugiare sull’impasto la scorza di un limone e quella di un’arancia. Aggiungere una bustina di vanillina, lo zucchero, il cucchiaino di sale e i 3 cucchiai di miele. Unire i 2 tuorli, 35 g di olio extravergine di oliva, il latte e gli ultimi 100 g di farina manitoba.
  6. Impastare il tutto per qualche minuto sempre a velocità minima. Aggiungere l’uvetta, l’arancia, il cedro candito e le albicocche secche sminuzzate a dadini. Riavviare l’impastatrice al minimo e farla lavorare per gli ultimi 2/3 minuti. Il composto dovrà risultare flessibile e inumidito.
  7. Appoggiare lo stampo per panettoni da 500 g su una teglia da forno e, con l’aiuto della spatola, trasferire al suo interno tutto l’impasto.
  8. Con il forno al minimo, in funzione statica, far lievitare per circa 5 ore, fino a quando l’impasto non raggiunge i bordi dello stampo.
  9. Togliere lo stampo dal forno e alzare la temperatura a 180°. Nella parte inferiore del forno sistemare una teglia con dell’acqua: farà sì che l’interno del panettone non secchi troppo durante la cottura.
  10. Infornare nuovamente il panettone e far cuocere per 30 minuti, poi abbassare la temperatura a 160° e continuare la cottura per altri 15 minuti.
  11. Verificarne la cottura con uno stuzzicadenti: se risulta asciutto, togliere il panettone dal forno. Infilare un ferro da maglia disinfettato nella parte inferiore del panettone. Appoggiare il ferro tra le spalliere di due sedie in modo che il panettone resti sospeso a testa in giù.
  12. Questo processo eviterà che i canditi scendano verso il basso e che la cupola del panettone si sgonfi.
  13. Una volta raffreddato, il panettone è pronto per essere gustato.
  14. Se non viene subito consumato, o se avete il desiderio di regalarlo a qualcuno, conservatelo chiuso in un foglio di carta trasparente, come quelli che si usano per confezionare i cesti natalizi.

Hai mai pensato di realizzare un panettone all’ Olio extravergine d’oliva fatto in casa?
Prova ora utilizzando l’ Olio d’oliva dei Monti Sikani !


Acquista il nostro Olio e godi di queste proprietà, ricette e curiosità !

ACQUISTA ORA !


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.